Delegazione PS - intestazione

1880: l’antesignano del flipper al Bagno Nettuno

In una missiva datata 1 agosto 1880, il Delegato di Pubblica Sicurezza di Viareggio comunica al Prefetto di Lucca l’intenzione del proprietario del Bagno Nettuno, Amadeo Barsanti “tendente ad ottenere il permesso di introdurre il giuoco del Bibì nel suo stabilimento“. La missiva corredata anche dalla descrizione di quel gioco per il quale “una certa abilità di cui il giuocatore deve esser dotato per poter far suonare il campanello, col qual suono si raddoppiano i punti e per la quale richiedesi pure capacità per regolare il moto della palla affinché non vada nella opposta sponda, nel qual caso il giuocatore perde”.
La preoccupazione principale delle autorità era che il gioco non fosse da considerarsi d’azzardo o  Continua a leggere

Il Moretto e la Stiacciamilioni

Un omicidio del 1905

Nella rubrica Storia Locale, abbiamo appena pubblicato il testo integrale dell’omonima rappresentazione scenica avvenuta nell’estate 2012. Il Moretto e la Stiacciamilioni, sono i nomignoli dei protagonisti di un truce fatto di sangue avvenuto nell’estate del 1905 nel cuore della vecchia città. L’accenno che Lorenzo Viani ne ha fatto ne Il figlio del pastore, è stato stimolo di ricerca per saperne di più. Abbiamo cercato presso l’Archivio di Stato di Lucca dove abbiamo trovato il fascicolo processuale, con tutti i documenti originali. Un viaggio a ritroso nel tempo, avvincente ed emozionante, che ci ha permesso di mettere in scena questo spaccato di storia locale, grazie alla competenza di Iacopo Vettori – che ha assunto il doppio ruolo di direttore artistico e interprete di Lorenzo Viani –  ed alla collaborazione di Rebecca Polloni, Andrea Baratti, Silvia e Riccardo Francalancia.